Luxus Realty

Case, Immobili e Lusso

Sicilia, stranieri a cacca di immobili di Lusso

Proprio fuori dal punto dello stivale italiano, come una palla, che sta per essere presa a calci, è la Sicilia, la più grande isola del Mediterraneo. Un luogo avvolto nel sole, nella storia e nelle leggende della mafia, la Sicilia ha certamente un’aura davvero speciale – drammatica e incantevole.

Storia della Sicilia

Benedetta dall’unico clima mediterraneo, proprio come il resto delle grandi isole di quel mare, la storia della Sicilia ha radici lontanissime in tempi molto antichi. 8000 anni fa, una tribù chiamata Sicani viveva sul lato est dell’isola e insieme ad altre due tribù furono i primi esseri umani ad abitare in Sicilia. Dopo la dissolvenza delle loro civiltà, la Sicilia cadde in breve tempo nelle mani dei Fenici, che furono conquistati dai Greci. Gli antichi greci fondarono molti insediamenti e costruirono meravigliose città come Siracusa , la patria di uno dei più grandi matematici del mondo, Archimede.

Nel corso della storia l’isola fu governata anche dai Romani, poi dai Vandali, una tribù germanica, che riuscì a conquistare molti territori dall’impero romano in rovina. I vandali furono seguiti dall’impero bizantino, che riuscì a mantenere l’isola per 400 anni prima che le loro forze indebolite dovessero arrendersi sotto la pressione dei feroci berberi e arabi.

Nel 1038, lo spirito risvegliato degli eredi bizantini ispirò una riconquista, guidata dal generale greco George Maniakes . Assunse soldati normanni e varangiani per assisterlo nella sua missione. Sfortunatamente, il generale Maniakes morì sulla via per l’isola, ma i Normanni continuarono e completarono la missione. Nei due secoli successivi, la dinastia normanna Hauteville governò l’isola, trasformando la Sicilia in uno dei regni più ricchi e potenti del primo Medioevo.

Sfortunatamente, dopo la morte degli ultimi Hauteville, arrivarono nuovi monarchi: gli Hohenstaufen. Non hanno avuto il successo, riuscendo a governare l’isola solo brevemente fino al 1266, quando, dopo un conflitto con la monarchia francese, persero la Sicilia. Il governo francese dell’isola non fu accolto favorevolmente dalla popolazione locale e si verificarono innumerevoli rivolte, sabotaggi e ammutinamenti. In cima a quello, nel 1347 da Messina, uno dei porti siciliani, la peste bubbonica arrivò sulle navi di Genova e iniziò il suo viaggio mortale attraverso l’Europa, uccidendo metà della popolazione del continente nel giro di pochi anni. I prossimi secoli furono difficili per la Sicilia. Indebolito dalla malattia, la popolazione dell’isola ha ricevuto un altro successo: i terremoti mostruosi hanno colpito la parte orientale, causando la morte di oltre 60.000 persone. Nei secoli tra il 1347 e il 1860, la Sicilia fu fatta a pezzi nelle lotte reali delle più potenti dinastie d’Europa: Borbone, Savoia e il regno spagnolo di Aragona.

Il XIX secolo ha dato forma al volto della moderna Sicilia, a partire dal 1861, quando l’isola si unì al nuovo Regno d’Italia. Tuttavia, l’isola è rimasta isolata dai processi di formazione del nuovo stato e quasi nessuna governance e applicazione della legge sono state implementate in Sicilia. Ciò ha portato alla creazione della mafia o “Cosa nostra” , la famigerata organizzazione criminale siciliana che potrebbe giocare un ruolo chiave nel futuro, non solo, della Sicilia ma dell’intera Italia e persino del mondo.

La guerra con la mafia ha segnato la storia siciliana per tutto il 20 ° secolo. La parte occidentale dell’isola e la capitale Palermo, dove si concentrarono la maggior parte delle famiglie mafiose, divennero un campo di battaglia tra lo stato e l’organizzazione segreta. Negli anni ’80, dopo l’assassinio di due dei procuratori di un boss della mafia, il governo raddoppiò i suoi sforzi e alla fine degli anni ’90 molti leader di “Cosa nostra” furono catturati e mandati in prigione. Negli ultimi 15 anni, l’isola ha cercato di abbandonare il passato sanguinoso, investendo nel turismo, nell’agricoltura e nell’industria alimentare.

La Sicilia è la migliore

La più grande isola del Mediterraneo ha molto da offrire a visitatori e cittadini. Le meravigliose condizioni climatiche hanno contribuito per secoli alla costruzione di un’agricoltura forte e ancora oggi la Sicilia è il principale fornitore di frutta e cereali per l’Italia. L’isola è anche il terzo produttore di vino più grande del paese ed è la casa di uno dei più grandi centri di pesca in Italia.

Anche la bellezza della Sicilia è sbalorditiva. Dalle spiagge di sabbia dorata di Taormina (nella foto sopra) , attraverso la magnificenza mozzafiato del vulcano Etna e impressionanti resti storici, la Sicilia è tra quei luoghi al mondo che non ti lasciano mai indifferente. L’isola è una residenza estiva importante per molti italiani, mentre il patrimonio storico attrae soprattutto gli stranieri.

Tra i luoghi più visitati ci sono il centro storico di Siracusa, in particolare Ortiga , un tempo dimora del grande matematico Archimede. Inoltre, Quattro Canti nel vecchio quartiere di Palermo e la città di Agrigento e la città vecchia di Taormina o uno dei siti archeologici sparsi in tutta l’isola.

Investimenti immobiliari in Sicilia

La Sicilia è un posto meraviglioso per investire denaro in proprietà. Per coloro che cercano una casa estiva, ci sono molte opzioni economiche in particolare nei villaggi nella parte centrale o quelli sulla costa meridionale dell’isola.

Ragusa è uno dei luoghi siciliani poco conosciuti. Situata all’estremità sud-orientale, la città ha una struttura unica: divisa in Ragusa Superiore superiore e Ragusa Ilba inferiore, collegate da quattro ponti costruiti su una splendida gola. Entrambe le parti della città hanno il loro fascino e l’atmosfera, ma se stai cercando di immergerti veramente nello spirito della Sicilia, allora la proprietà a Ragusa Ilba è il posto giusto. Attualmente, una casa in pietra con due camere da letto media costa circa € 110.000.

L’acquisto di una proprietà a fini commerciali è molto comune in Sicilia. Il fatto che l’isola sia visitata da circa 30 milioni di persone ogni anno dimostra che c’è abbastanza spazio per sviluppare un B & B, un ristorante o qualsiasi altra attività legata al turismo. Airbnb offre anche opportunità per guadagnare qualche soldo extra semplicemente affittando il tuo posto quando non ci sei.

La maggior parte delle proprietà di compravendita preferite sono nella parte vecchia di Palermo – Quattro Canti, che è più attraente per i turisti e l’Albergheria, che non è popolata come Quattro Canti, ma offre proprietà più economiche, perché spesso hanno bisogno di un restauro. Il prezzo approssimativo di una proprietà a Palermo è di € 2.350 al metro quadrato.

Taormina è un ottimo posto dove comprare se vuoi aprire un bistrot o un ristorante. Per anni la città è stata territorio riservato agli italiani del nord per le loro vacanze estive, ma negli ultimi 5 anni ha iniziato ad aprirsi verso altri mercati e anno dopo anno sta diventando sempre più popolare. I prezzi variano in base al tipo di proprietà e puoi trovare qualsiasi cosa da € 1.000 a € 9.000 al metro quadrato.

Un’altra regione di investimento è Agrigento. Una delle città più antiche dell’isola, Agrigento può offrire una grande atmosfera, molto da vedere – dai templi greci ai grandi palazzi barocchi, ma ha anche spiagge meravigliose. Attualmente, i prezzi degli immobili sono circa € 1.200 al metro quadrato.

Categories
ville